cervello

Le sensazioni più deboli, come un leggero senso di freddo o caldo, passano al centro sensibile della corteccia cerebrale, dove vengono ricevuti prima che "sia formulato" l'ordine di reagire in modo adeguato. Al contrario, le sensazioni estreme (dolore acuto) non lasciano il tempo di pensare, in quanto il talamo non concede alternative alla corteccia cerebrale, lanciando un riflesso difensivo prima che il messaggio di dolore giunga alla medesima. Mentre il talamo da protagonista reagisce, la corteccia cerebrale svolge un ruolo "intellettuale", ricevendo le informazioni in un secondo momento.