zyloric 30 compresse div 300mg allopurinolo teofarma srl

Indicazioni

 Che cosa è Zyloric 300 mg compresse 30 compresse divisibili?

Zyloric compresse divisibili prodotto da teofarma srl
è un farmaco etico della categoria specialita' medicinali con prescrizione medica

E' utilizzato per la cura di antigottosi-preparati inibenti la formazione di acido urico.
Contiene i principi attivi: allopurinolo
Composizione Qualitativa e Quantitativa: una compressa È una forma farmaceutica È chiamata anche formulazione e rappresenta l'aspetto finale di un farmaco, pronto per la sua assunzione. forme farmaceutiche sono, per esempio, le c... leggi preparata comprimendo, con apposite macchine, i farmaci in polvere. di solito le compresse vengono assunte per bocca così c... leggi contiene: allopurinolo. Codice AIC: 021259027

E' utilizzato per allopurinolo

Zyloric 300 mg compresse 30 compresse divisibili

Contiene principi attivi: Una compressa È una forma farmaceutica È chiamata anche formulazione e rappresenta l'aspetto finale di un farmaco, pronto per la sua assunzione. Forme farmaceutiche sono, per esempio, le c... Leggi preparata comprimendo, con apposite macchine, i farmaci in polvere. Di solito le compresse vengono assunte per bocca così c... Leggi contiene: allopurinolo.


Il prodotto zyloric 30cpr div 300mg è una formulazione in confezione del farmaco zyloric

Consulta la pagina dedicata al farmaco zyloric

Categorie del prodotto:

 Quanto Costa ?

Il prodotto Zyloric 30cpr div 300mg non è in vendita nei negozi online

Il prezzo di riferimento al pubblico è di circa 2,92 €

 Zyloric 30cpr div 300mg è detraibile in dichiarazione dei redditi ?

Zyloric 30cpr div 300mg è un farmaco etico e perciò è detraibile in dichiarazione dei redditi

 Informazioni e Indicazioni, a cosa serve zyloric 30cpr div 300mg?

Il farmaco e' indicato per le principali manifestazioni cliniche di deposito di acido urico/urato: gotta articolare, tofi e/o interessamento renale per precipitazione di cristalli o per urolitiasi. Tali situazioni si manifestano nella gotta, nella Litiasi Formazione di calcoli.... Leggi uratica e nella Nefropatia Malattia renale.... Leggi acuta da acido urico, nelle malattie neoplastiche e mieloproliferative con alto turnover cellulare, nelle quali si hanno alti livelli diurato, o spontaneamente o in conseguenza di terapia citotossica ed incerti disordini enzimatici. Il medicinale e' indicato inoltre per la prevenzione ed il trattamento della Litiasi Formazione di calcoli.... Leggi ossalocalcica in presenza di iperuricemia e/o iperuricuria.

 Posologia e modo di somministrazione

Negli adulti la dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi giornaliera media e' di 300 mg una volta al giorno. Quando i valori elevati di uricemia e/o uricuria rendono necessarie dosi maggiori, aumentare la dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi fino ad un massimo di 800 mg in 2-3somministrazioni giornaliere dopo i pasti. Al fine di ridurre la possibilita' di attacchi acuti di gotta si consiglia di iniziare il trattamento a basse dosi (100 mg) con incrementi settimanali di 100 mg sino ad ottenere il dosaggio Indica la quantità, la frequenza e il numero delle dosi da assumere in un determinato periodo di tempo (per esempio, tre compresse da 100 mg per due ... Leggi ottimale di mantenimento. La normalizzazione del tasso uricemico si raggiunge in un periodo di 1-3 settimane. Per laprevenzione delle nefropatie uratiche secondarie, conseguenti all’eccessivo catabolismo nucleoproteico nelle malattie neoplastiche, il trattamento deve essere praticato, quando possibile, prima della terapia citotossica al fine di correggere eventuali iperuricemia e/o iperuricuria preesistenti. La terapia puo' essere mantenuta durante la terapia antimitotica e si puo’ anche protrarre a tempo indeterminato nella profilassi dell'iperuricemia eventualmente insorgente durante le crisi naturali della malattia. Nel trattamento prolungato una dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi di 300-400 mg/die di allopurinolo e' di solito sufficiente a normalizzare il livello uricemico. In caso di scarsa funzionalita’ renale si puo' verificare un prolungamento dell'emivita plasmatica del farmaco. Per evitare possibili rischi a cio' conseguenti, si puo' iniziare il trattamento conuna dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi di 100 mg di allopurinolo al giorno, aumentando la dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi solose i valori dei livelli urinari o sierici di urato non si riducono adeguatamente. In alternativa ci si puo’ basare sui valori della clearance Capacita del rene di depurare il Plasma Componente liquida del sangue.... Leggi (v) da una determinata sostanza.... Leggi della creatinina. Clcr > 20 ml/min: 300 mg/die; clcr tra 10 e 20 ml/min: 100-20 mg/die; clcr < 10 ml/min: 100 mg/die o a piu' lunghi intervalli. L'allopurinolo ed i suoi metaboliti sono eliminati attraverso la dialisi metodo di depurazione del sangue che si esegue nei casi più seri di insufficienza renale. Consiste nel far passare il flusso sanguigno attraverso mem... Leggi renale. Nei pazienti sottoposti ad emodialisi due o tre volte la settimana e' consigliabile una dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi di 300-400 mg immediatamentedopo ogni dialisi. Nessun'altra Somministrazione Introduzione di un farmaco nell'organismo.... Leggi andra' effettuata tra una seduta dialitica e l'altra. Nei pazienti anziani, mantenere il dosaggio Indica la quantità, la frequenza e il numero delle dosi da assumere in un determinato periodo di tempo (per esempio, tre compresse da 100 mg per due ... Leggi al minimo necessario al mantenimento di normali livelli sierici ed urinari di acido urico. Nei ragazzi e bambini al di sotto dei 15 anni: 10-20 mg/kg di peso corporeo al giorno, ovvero 100-400 mg al giorno. L'indicazione nei bambini e’ tuttavia rara. Il farmaco va preso preferibilmente sempre alla stessa ora del giorno, dopo un pasto.

 Effetti indesiderati

Infezioni e infestazioni. Molto raro < 1/10000: foruncolosi. Patologie del sistema emolinfopoietico. Molto raro: agranulocitosi, anemia malattia caratterizzata dalla diminuzione della massa dei globuli rossi (eritrociti) al di sotto dei valori considerati normali.... Leggi aplastica, trombocitopenia. Disturbi del sistema immunitario. Non comune da >= 1/1000 a < 1/100: reazioni di ipersensibilita'; molto raro: linfoadenopatia angioimmunoblastica. Sono state segnalate raramente gravi reazioni di ipersensibilita', comprese reazioni cutanee associate a esfoliazione, febbre, linfoadenopatia, artralgia e/o eosinofilia compresa la sindrome insieme di tutti i sintomi che caratterizzano una malattia.... Leggi di Stevens-Johnson e Necrolisi Separazione o esfoliazione di strati di pelle o di mucose.... Leggi epidermica tossica. Vasculiti associate e risposte tissutali si possono manifestare in diversi modi compresi epatite, insufficienza renale condizione per cui i reni non svolgono più correttamente la loro funzione. ... Leggi e, molto raramente, convulsioni. E' stato riportato molto raramente shock anafilattico: sospendere immediatamente e definitivamente il farmaco. I corticosteroidi farmaci utilizzati per contrastare malattie infiammatorie e allergiche.... Leggi possono essere utili nelle reazioni cutanee di ipersensibilita' che si dovessero manifestare. Quando si sono verificate reazioni di ipersensibilita' generalizzata, soprattutto in quelle ad esito fatale, erano in genere presenti disfunzioni renali e/o epatiche. E' stata descritta molto raramente, a seguito di biopsia per linfoadenopatia generalizzata, linfoadenopatia angioimmunoblastica, che sembra essere reversibile doposospensione di allopurinolo. Disturbi del metabolismo e della nutrizione. Molto raro: diabete mellito, iperlipidemia. Disturbi psichiatrici. Molto raro: depressione. Patologie del sistema nervoso. Molto raro: coma, paralisi, atassia, neuropatia, parestesie, sonnolenza, cefalea, alterazioni del gusto. Patologie dell'occhio. Molto raro: cataratta, disturbi visivi, alterazioni maculari. Patologie dell'orecchio e del labirinto. Molto raro: vertigini. Patologie cardiache. Molto raro: angina, bradicardia. Patologie vascolari. Molto raro: ipertensione. Patologie gastrointestinali. Non comune: vomito, nausea; molto raro: ematemesi ricorrente, steatorrea, stomatite, alterazioni dell'alvo. Nei primi studi clinici, sono stati segnalati casi di nausea e vomito. Dati piu'recenti suggeriscono che tali reazioni non costituiscono un problema significativo e possono essere evitate assumendo allopurinolo dopo i pasti. Patologie epatobiliari. Non comune: aumento asintomatico dei valori dei test di funzionalita' epatica; raro da >= 1/10000 a < 1/1000: epatite infezione del fegato che può essere causata da diversi virus Sono microrganismi non visibili neppure attraverso i comuni microscopi ottici, poiché le loro dimensioni raggiungono, al massimo, alcune centinaia di... Leggi e che quindi si presenta sotto varie forme.... Leggi (compresa necrosi morte delle cellule di un tessuto che può essere causata da un mancato afflusso di sangue.... Leggi epatica ed epatite infezione del fegato che può essere causata da diversi virus Sono microrganismi non visibili neppure attraverso i comuni microscopi ottici, poiché le loro dimensioni raggiungono, al massimo, alcune centinaia di... Leggi e che quindi si presenta sotto varie forme.... Leggi granulomatosa). E' stata riportata disfunzione epatica senza manifesta evidenza di ipersensibilita' piu' generalizzata. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Comune da >= 1/100 a < 1/10: rash; molto raro: angioedema, Eruzione Comparsa simultanea di chiazze, pustole e bolle sulla pelle.... Leggi fissa da farmaco, alopecia, scolorimento dei capelli. Le reazioni cutanee sono le reazioni piu' comuni e possono manifestarsi in qualsiasimomento durante il trattamento, possono essere pruriginose, maculopapulari, a volte squamose, a volte purpuriche e raramente esfoliative: sospendere immediatamente l'allopurinolo. Dopo la guarigione da reazioni lievi, se si desidera, l'allopurinolo puo' essere re-introdotto a basso dosaggio Indica la quantità, la frequenza e il numero delle dosi da assumere in un determinato periodo di tempo (per esempio, tre compresse da 100 mg per due ... Leggi ed aumentato gradualmente. Se si ripresenta il rash l'allopurinolo deve essere definitivamente sospeso in quanto possono presentarsi reazioni di ipersensibilita' piu' gravi. E' stato osservato che l'angioedema si verifica con e senza segni e sintomi di una reazione di ipersensibilita' piu' generalizzata all'allopurinolo. Patologie renali e urinarie. Molto raro: ematuria, uremia. Patologie dell'apparato riproduttivo e della mammella. Molto raro: infertilita' maschile, disfunzione erettile, ginecomastia. Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione. Molto raro: edema, malessere generale, astenia, febbre. Sono stati inoltre segnalati: diarrea, gastrite, dispepsia, dolori addominali intermittenti, epatomegalia, ittero, iperbilirubinemia, neuriti, insufficienza renale, miopatie, epistassi, ecchimosi, angioite necrotizzante, pericardite, disturbi vascolari periferici, tromboflebiti, vasodilatazione, ipercalcemia, iperlipemia, pancreatite emorragica, aumento di volume delle ghiandole salivari, edema È la presenza eccesiva di liquidi nei tessuti, con caratteristica comparsa di gonfiore, o nelle cavità dell'organismo. Tale accumulo di liquidi è d... Leggi della lingua, anoressia, broncospasmo, asma, faringite, rinite, irite, congiuntivite, ambliopia, paralisi, neurite ottica, confusione, capogiro, paralisi agli arti inferiori, diminuzione della libido, tinnito, insonnia, enuresi emissione involontaria di urina.... Leggi notturna, nefrite. Durante la Fase Parte di un processo.... Leggi iniziale della terapia, possono verificarsi attacchi acuti di gotta articolare: e' consigliabile un trattamento preventivo, per almeno un mese, con un antiinfiammatorio o colchicina. Quando la formazione di urati e' aumentata, si puo' avere precipitazione di xantina nel tratto urinario. In pazienti che hanno sviluppato gotta clinica in seguito a glomerulonefrite cronica o pielonefrite cronica e' stata osservata albuminuria. L'apporto di liquidi dovrebbe essere tale da assicurare un adeguato volume urinario. Sono stati osservati cristalli di xantina nel tessuto muscolare di pazienti in terapia con allopurinolo.

 Forme Farmacologiche

Zyloric per poter essere somministrato deve essere trasformato in una forma farmaceutica (o forma di dosaggio o medicamento composto), ovvero deve assumere un aspetto tale che possa essere somministrato attraverso la via prescelta (es orale, endovena ecc.) e nel dosaggio desiderato.

Il farmaco zyloric è disponibile nelle seguenti formulazioni:


Consulta la pagina dedicata a farmaco zyloric

 Controindicazioni ed effetti secondari

Ipersensibilita' all'allopurinolo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Trattamento degli attacchi acuti di gotta.

 Avvertenze

Il trattamento deve essere immediatamente interrotto non appena compaiano reazioni cutanee o altri segni che possano indicare una reazione allergica. In alcuni casi la reazione cutanea puo' essere seguita da reazioni allergiche piu' gravi come lesioni iperesfoliative, urticarioidi, purpuriche, quali la sindrome insieme di tutti i sintomi che caratterizzano una malattia.... Leggi di Stevens-Johnson, e/o da vasculitegeneralizzata, epatotossicita' Irreversibile Processo che puo effettuarsi in un solo verso o in un solo senso.... Leggi e, in rari casi, da morte. E' stato descritto un esiguo numero di casi di epatotossicita' reversibile e in alcuni pazienti e' stato osservato un aumento della fosfatasi alcalina sierica e delle transaminasi sieriche. Se si manifestanoanoressia, perdita di peso o prurito e' opportuno includere nella valutazione diagnostica questo termine indica quella parte della medicina che si occupa di scoprire la presenza delle malattie.... Leggi un esame della funzionalita' epatica. In pazienticon preesistenti malattie epatiche si raccomanda di eseguire periodici esami della funzionalita' epatica e di adottare dosi opportunamente ridotte del farmaco. Reazioni di ipersensibilita' possono verificarsi piu' facilmente in pazienti con disturbi della funzionalita' renale che assumano contemporaneamente il farmaco e tiazidici: la suddetta associazione va somministrata con cautela e i pazienti vanno tenuti sotto stretta osservazione. L'iperuricemia asintomatica non e' generalmente considerata di per se' una indicazione all'uso del medicinale. Modifiche dietetiche e nell'assunzione di fluidi, unitamente al trattamento della condizione di base, possono correggere l'uricemia. Il trattamentocon allopurinolo non deve essere iniziato fino a che non sia completamente terminato un precedente attacco acuto di gotta. Qualora si sviluppi un attacco acuto in pazienti in trattamento con allopurinolo, la terapia deve proseguire con il medesimo dosaggio, mentre l'attacco acuto va trattato con un adeguato farmaco antiinfiammatorio. All'inizio del trattamento puo' presentarsi un attacco acuto di gotta anche in soggetti normouricemici. E' consigliabile pertanto all'inizio del trattamento, somministrare profilatticamente dosi di mantenimento di colchicina. E' inoltre consigliabile iniziare il trattamento con una dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi bassa(100 mg/die) e aumentarla di 100 mg a intervalli settimanali fino a raggiungere una uricemia di 6 mg/100 ml e senza superare la dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi massima consigliata (800 mg/die). Puo' essere necessario in alcuni casi l'uso di colchicina o altri antiinfiammatori per sopprimere attacchi di gotta. Anche con adeguata terapia possono essere necessari molti mesi per giungere al controllo degli attacchi acuti. E' opportuno mantenere un apporto di liquidi tale da determinare un volume giornaliero di urine di almeno 2 litri, con urine neutre o leggermente alcaline per evitare la teorica possibilita' di formazione di calcoli di xantina e contribuire a prevenire la precipitazione di urati in pazienti che assumonoconcomitante terapia uricosurica. Una terapia adeguata comporta la dissoluzione di calcoli renali di acido urico composto poco solubile presente nelle urine, che facilmente precipita in cristalli.... Leggi con il rischio remoto di blocco dei medesimi nell'uretere. In alcuni pazienti con malattie renali preesistenti o con bassa clearance Capacita del rene di depurare il Plasma Componente liquida del sangue.... Leggi (v) da una determinata sostanza.... Leggi degli urati e' stata riscontrata una elevazione dell'azotemia durante la terapia: i pazienti con alterata funzione renale dovrebbero essere accuratamente osservati all'inizio della Somministrazione Introduzione di un farmaco nell'organismo.... Leggi del medicinale. Se il disturbo della funzionalita' renale aumenta, il dosaggio Indica la quantità, la frequenza e il numero delle dosi da assumere in un determinato periodo di tempo (per esempio, tre compresse da 100 mg per due ... Leggi del farmaco va ridotto o ne va sospesa la somministrazione. Tra i pazienti in cui la disfunzione renale e'aumentata dopo l'inizio della terapia, erano presenti malattie concomitanti quali mieloma multiplo o insufficienza cardiaca malattia per cui il cuore non è più in grado di pompare sangue in maniera adeguata.... Leggi congestizia. L'insufficienza renale e' anche frequentemente associata con la Nefropatia Malattia renale.... Leggi gottosa e raramente con reazioni di ipersensibilita' associata al farmaco. L'allopurinolo e il suo Metabolita Prodotto del metabolismo (v).... Leggi attivo primario ossipurinolo, sono eliminati dal rene. E' stata riscontrata depressione Disturbo dell'umore dalle manifestazioni multiformi. Caratteristiche comuni a tutte le forme di depressione sono l'abbassamento del tono dell'umore e ... Leggi midollare. Raramente singoli pazienti in terapia con il solo farmaco possono sviluppare depressione Disturbo dell'umore dalle manifestazioni multiformi. Caratteristiche comuni a tutte le forme di depressione sono l'abbassamento del tono dell'umore e ... Leggi midollare di grado variabile, a carico di una o piu' linee cellulari. In pazienti con ridotta funzionalita' epatica o renale va impiegato un dosaggio Indica la quantità, la frequenza e il numero delle dosi da assumere in un determinato periodo di tempo (per esempio, tre compresse da 100 mg per due ... Leggi ridotto. I pazienti in trattamento per ipertensione aumento permanente della Pressione Forza esercitata dal sangue sulle pareti di Arterie Vasi sanguigni che trasportano il sangue dal cuore ai vari distretti dell'organismo.... Leggi e vene.... Leggi sanguigna al di sopra dei valori normali.... Leggi o insufficienza cardiaca malattia per cui il cuore non è più in grado di pompare sangue in maniera adeguata.... Leggi possono avere una concomitante insufficienza renale condizione per cui i reni non svolgono più correttamente la loro funzione. ... Leggi e pertanto in tale gruppo di pazienti l'allopurinolo va usato con cautela. In pazienti con diminuita funzionalita' renale o con malattie concomitanti che possono ripercuotersi sulla funzionalita' renale va periodicamente controllata la funzione renale, in particolare l'azotemia e la creatininemia o la clearance Capacita del rene di depurare il Plasma Componente liquida del sangue.... Leggi (v) da una determinata sostanza.... Leggi della creatinina esame del sangue che serve a valutare la funzionalità dei reni.... Leggi ed eventualmente riadattato il dosaggio. In pazienti in terapia che assumono dicumarolo va controllato periodicamente il tempo di protrombina. Contiene lattosio.

 Composizione ed Eccipienti

Lattosio, amido di mais, povidone, magnesio stearato.

 Gravidanza e Allattamento

Non e' disponibile un'evidenza sufficiente circa la sicurezza di impiego del farmaco nella gravidanza umana, sebbene sia stato ampiamente usato per molti anni senza che si siano manifestate conseguenze negative apparenti. L'impiego in gravidanza e' raccomandato solo quando non esista una alternativa piu' sicura e quando la malattia di per se' comporti un rischio per la madre o il feto. Allopurinolo e ossipurinolo sono escreti nel latte materno umano. Non essendoci dati relativi agli effetti di allopurinolo o dei suoi metaboliti sul bambino allattato al seno, la Somministrazione Introduzione di un farmaco nell'organismo.... Leggi ad una madre che allatta va effettuata con cautela.

 Interazioni con altri prodotti

L'azatioprina viene metabolizzata a 6-mercaptopurina che viene inattivata dall'azione della xantino-ossidasi. In pazienti che ricevono 6-mercaptopurina o azatioprina la concomitante Somministrazione Introduzione di un farmaco nell'organismo.... Leggi di 300-600mg di medicinale al giorno rende necessaria una riduzione della dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi di 6-mercaptopurina o azatioprina a circa un terzo o un quarto di quella abituale. La dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi di mercaptopurina o azatioprina verra' successivamente adeguata in base alla valutazione della risposta terapeutica ed alla comparsa di effetti tossici. In presenza di allopurinolo e' aumentata l'emivita plasmatica della Adenina arabinoside. E' necessario esercitare particolare attenzione quando i due prodotti sono impiegati inconcomitanza al fine di evidenziare un aumento degli effetti tossici.L'ossipurinolo, viene escreto dal rene analogamente agli urati. Pertanto gli agenti uricosurici possono accelerare l'escrezione di ossipurinolo. Cio' puo' comportare una diminuzione dell'attivita' terapeutica del farmaco ma il significato Clinico Relativo alla manifestazione di una malattia.... Leggi di cio' deve essere valutato caso per caso. La co-somministrazione di agenti uricosurici e farmaco e' stata associata ad una diminuzione nell'escrezione di ossipurine e ad un aumento nell'escrezione di acido urico composto poco solubile presente nelle urine, che facilmente precipita in cristalli.... Leggi rispetto a quelle osservate con il solo farmaco. E' possibile una precipitazione renale di ossipurine in pazienti in terapia con il medicinale da solo o associato a farmaci uricosurici. Se il farmaco viene somministrato contemporaneamentealla clorpropamide quando la funzione renale sia scarsa, puo' insorgere un aumentato rischio di prolungamento dell'attivita' ipoglicemizzante dato che allopurinolo e clorpropamide possono competere per l'escrezione nel tubulo renale. Vi sono state rare segnalazioni di aumento dell'effetto del warfarin e di altri anticoagulanti cumarinici quando somministrati contemporaneamente ad allopurinolo: monitorare attentamente tutti i pazienti che assumono anticoagulanti. Il prodotto prolunga l'emivita dell'anticoagulante dicumarolo: cio' va tenuto in considerazione quando si somministra il farmaco a pazienti gia' in terapia con dicumarolo. L'allopurinolo puo' inibire l'ossidazione epatica della fenitoina. E' stata segnalata inibizione del metabolismo della teofillina.I livelli di teofillina dovrebbero essere monitorati in pazienti che inizino la terapia con allopurinolo o debbano assumerne dosi piu' elevate. In pazienti che assumono, insieme al medicinale, ampicillina o amoxicillina e' stato descritto un aumento della frequenza di reazioni cutanee: si raccomanda che in pazienti in trattamento con allopurinolo venga adottata, quando disponibile, una terapia alternativa all'ampicillina od amoxicillina. In pazienti con malattie neoplastiche, eccetto la leucemia, e' stato descritto, in presenza del farmaco, un aumento della depressione Disturbo dell'umore dalle manifestazioni multiformi. Caratteristiche comuni a tutte le forme di depressione sono l'abbassamento del tono dell'umore e ... Leggi midollare da ciclofosfamide ed altri citotossici, tuttavia in uno studio controllato su pazienti con linfoma il linfoma è un tumore nel quale le cellule del tessuto linfatico si moltiplicano in modo incontrollato. Di solito, compare nei linodi, ma è possibi... Leggi in terapia combinata, il medicinale non ha aumentato la tossicita' midollare di ciclofosfamide, doxorubicina, bleomicina, procarbazina e/o mecloroetamina.La Concentrazione Quantita di sostanza in un miscuglio.... Leggi plasmatica di ciclosporina puo' essere aumentata durante il trattamento concomitante con allopurinolo: si deve tenere presente la possibilita' di un aumento della tossicita' della ciclosporina. Possono essere necessarie riduzioni della dose Quantità di medicamento da somministrare in una sola volta (rappresenta, cioè, un'unità posologica). Esistono, pertanto, forme farmaceutiche monodo... Leggi di didanosina quandousata in concomitanza con allupurinolo. E' opportuno controllare la funzione renale in pazienti in terapia con il farmaco e diuretici farmaci che, favorendo la perdita di liquidi attraverso le urine, controllano la Pressione Forza esercitata dal sangue sulle pareti di Arterie Vasi sanguigni che trasportano il sangue dal cuore ai vari distretti dell'organismo.... Leggi e vene.... Leggi alta.... Leggi tiazidici, anche in assenza di insufficienza renale condizione per cui i reni non svolgono più correttamente la loro funzione. ... Leggi e il dosaggio Indica la quantità, la frequenza e il numero delle dosi da assumere in un determinato periodo di tempo (per esempio, tre compresse da 100 mg per due ... Leggi va ulteriormente diminuito nei pazienti in terapia combinata se si rileva una diminuita funzionalita' renale. E' stato dimostrato che la conversione della tolbutamide a metaboliti inattivi e' catalizzata dalla xantino-ossidasi del fegato di ratto.

 Prodotti Generici Equivalenti

Il prodotto ha 4 prodotti equivalenti in base alle liste di equivalenza
clicca qui per visualizzare i prodotti equivalenti per zyloric os gran 28bust 300mg

 Come Conservare il prodotto

Conservare in luogo asciutto.

 Categoria terapeutica