dintoina

Che cosa è dintoina?

Il farmaco dintoina contiene il principio attivo fenitoina

Indicazioni per il principio attivo fenitoina

Farmaco anticonvulsante. Può determinare irregolarità del ciclo, iperandrogenismo, amenorrea secondaria, ovaio micropolicistico. Passa la barriera placentare; ha una emivita di eliminazione media di 14-22 ore.  Può alterare il metabolismo dell’acido folico e del calcio. In caso di assunzione è indicata una adeguata supplementazione di acido folico (4-5 mg/die) in epoca pre-concezionale (2-3 mesi) ed in gravidanza.

Effetti e Indicazioni in Gravidanza

Gravidanza:  1° Trimestre Ampi studi sugli effetti dell’uso della Fenitoina (in mono e politerapia) in donne epilettiche segnalano nel 10% dei nati esposti una “sindrome fetale da fenitoina” caratterizzata da dismorfismo cranio-facciale, anomalia di orecchio e occhio, palatoschisi, ipoplasia delle unghie e falangi terminali, anomalie cardiache, strabismo, anomalie del SNC, microcefalia, anomalie gastro-intestinali e genito-urinarie (rene, genitali ambigui), stenosi ipertrofica del piloro.   2° - 3° Trimestre L’assunzione nel terzo trimestre di gravidanza si associa ad un aumentato rischio di emorragie peri e postnatali, a causa di un possibile deficit di vitamina K e di fattori della coagulazione. È indicata la terapia con vitamina K nelle 4 settimane prima del parto. È inoltre segnalata ipocalcemia neonatale. Per esposizione durante il secondo-terzo trimestre di gravidanza sono stati segnalati deficit di crescita e alterato sviluppo neuro-cognitivo in circa il 6-10% della nati da donne epilettiche, che avevano assunto prevalentemente in maniera continuativa e in politerapia tale farmaco. Alcuni studi, su piccoli campioni, segnalano un aumento del rischio di patologie neuroectodermiche nei bambini esposti in gravidanza; tali dati non sono stati confermati da studi successivi; sono in corso studi prospettici.

Effetti e Indicazioni in Allattamento

Allattamento:  La Fenitoina passa nel latte materno in scarsa quantità (circa lo 0,5-5% della dose materna). La WHO e l’Accademia dei Pediatri americana non controindica l’allattamento al seno durante la terapia con tale farmaco.

Confezioni Farmaci Disponibili

dintoina per poter essere somministrato deve essere trasformato in una forma farmaceutica (o forma di dosaggio o medicamento composto), ovvero deve assumere un aspetto tale che possa essere somministrato attraverso la via prescelta (es orale, endovena ecc.) e nel dosaggio desiderato. dintoina è disponibile nelle seguenti formulazioni e confezioni:

Foglio Illustrativo ( bugiardino )

Vedi il foglio illustrativo in formato PDF